revel

revel
STATUTO ASSOCIAZIONE PROMOZIONE SOCIALE FONDATA IL 6 LUGLIO 2012 ART. 2. FILOSOFIA E PERMACULTURA L'Associazione riconosce l'intuito, oltre la razionalità, come patrimonio di tutti gli esseri umani, utile al conseguimento del benestare della propria specie e non solo; l'apprendimento esperienziale, oltre a quello intellettuale, come strumento indispensabile per far proprie le metodologie di progettazione; la Permacultura come sistema di progettazione per realizzare e gestire una società sostenibile. nella quale il principio della vita, l'antientropia, sia sovrano (ovvero la tendenza al minimo scarto). Il neologismo “permacultura” deriva dalla contrazione dei termini “agricoltura e/o cultura”, e “permanente”. La permacultura è sia un sistema di riferimento etico-filosofico, sia un approccio pratico alla vita quotidiana e basa la sua azione sulla progettazione. I principi etici sono: cura del pianeta; cura della persona; condivisione del surplus, ovvero la trasformazione dello scarto di un sistema, in risorsa di un altro sistema. La progettazione parte dall'osservazione e comprensione degli ecosistemi, con i loro cicli di energia e materia, dalle considerazioni di ciò che si vuole modificare, cosa si vuole ottenere e l'intenzione dell'azione, attraverso un'attenta progettazione e sfocia nell'azione seguita subito dall'osservazione e così via. Permacultura è ecologia applicata. ART. 3 SCOPI E FINALITA' L'Associazione non ha scopo di lucro.L'Associazione si propone di:1-promuovere il pensiero permaculturale, attraverso forme di solidarietà, volontariato e formazione, rinforzando la rete di persone coinvolte in pratiche sostenibili in Italia e nel mondo, cooperando con persone, associazioni e/o enti pubblici (scuole, università) e privati;2-partecipare all'evolversi e alla definizione della figura di progettista in permacultura, attarverso laboratori di pratica e pensiero;3-sperimentare, raccogliere dati, condividere modelli e tecniche adattabili alla sostenibilità in relazione a tutte le forme di vita, per esempio: pratiche di consapevolezza corpo-energia-mente ed auto-guarigione; espressione artistica ad ogni livello; alimentazione orientata all'equilibrio corporeo; riconoscimento ed utilizzo di piante spontanee commestibili; raccolta-selezione-conservazione di semi; produzione, trasformazione e conservazione degli alimenti; agrologia ed auto-fertilità del terreno; architettura spontanea ed auto-costruzione con materiali locali e naturali ;reintegrazione di ecosistemi selvatici danneggiati; modelli sociali di relazione; economie locali, solidali e sostenibili; 4-mettere a disposizione in maniera temporanea la sede e la relativa biblioteca per stage di pratica e studio per la progettazione in permacultura;

20/05/12

CORSI TEORICO/PRATICI DI PROGETTAZIONE IN PERMACULTURA
Questi (per)corsi durano 2 settimane, ogni giorno abbiamo 3 ore di pratica (paglia e argilla, orto sinergico, fermentazioni alimentari e non, fitodepurazione, composting-toilet conservazione semi e riconoscimento alcune erbe commestibili etc.), e 5 ore di teoria con 5/7 docenti diversi, in un clima di totale divertimento e apprendimento con l'esperienza.

3 commenti:

  1. Ma dai!! Queste scarpe le riconosco,si,si ci sono anche le nostre, mie e di Emanuele.
    Bellissimo corso! Grazie Saviana!
    Se hai 5 minuti dai un'occhiata al progetto che stiamo portando avanti
    www.gatscansano.it
    Saluti
    Emanuela ed Emanuele Mirandola (MO)

    RispondiElimina
  2. hi saviana
    robin here. Rolo tells me your be comming over. Well we can,t wait to see you. Things have changed alot here. More flexibility and creativity.
    Impressed with you blogg and other activities. Ok keep in touch

    RispondiElimina
  3. I am truly pleased to read this weblog posts which inxludes tons of helpful information,thanks for providing these data progettazione corsi

    RispondiElimina